LA PIÚ GRANDE
ANTOLOGIA VIRTUALE
DELLA POESIA ITALIANA

Poeti contemporanei affermati, emergenti ed esordienti

 

Marco Galvagni

Nel labirinto

 
Autunno umano
 
Calano placide le tenebre
sulla città avvolta nel gelo
dell'autunno.
Alberi in letargo rantolano
con le residue forze
in cerca di linfa vitale.
Le foglie,
ormai precipitate verso la morte,
giacciono ammucchiate in disordine
e nulla più hanno cui anelare.
Al rinforzar della perenne brezza,
hanno un guizzo di vita
e danzano volteggiando per l'aere
loro naturale,
tentando invano il recupero verso la vita.
Poi,
svanita la folle illusione,
che aveva attirato inconsapevoli passanti,
ripiombano nell'eterno silenzio,
calpestate e dimenticate da tutti.
 
 
 
A C.B.
 
Deve esserci silenzio
in questa notte.
Ma io sento rumori
vicini, acuti;
ed i pini si chinano sommessi
ad ascoltare queste mie parole.
Effimera sirena,
qui, in riva al mare,
sei morta all'improvviso,
ed ora il tuo corpo
sarà all'infinito in balia
della monotona risacca.
Io sono ancora lì -
non so quando tornerò -
e sto seduto
su quel muro che si sta
colorando di salsedine.
 
Così ti ricordo,
amore mio,
appoggiato sulla terra
intrisa di lacrime;
su questa terra abrasa
dai secoli
e da vicende umane.
 
 
Via Mario Pagano
 
Quando il tramonto muore
e cala lenta la notte
si spengono i muri della città
e si riempiono lente le strade
che amo e conosco da tempi lontani.
S'animano i marciapiedi di volti conosciuti,
tante piccole maschere inconfondibili
nei loro movimenti, sembianze, cadenze
e prende vita la notte in un tourbillon
di musica, macchine e palloni
illuminato dalla luce fredda e tenue
di una fila di vecchi lampioni.
Nella via dove sono cresciuto
la gente vive d'illusioni
cantando storie di vecchie canzoni
ridendo delle proprie bugie
vivendo per l'oggi senza la certezza
di vedere la luce del domani.
Nella via che m'ha visto bambino
ogni notte ha il sapore di festa
ma sotto le maschere soffre la gente
come i vecchi clown che raccontano storie
tenendo una lama stretta nel cuore.
Così scorre la notte nella mia via
guardata da case ingiallite
da un'aria di cenere
dove tra sogno e realtà
passano i volti, le storie, gli anni
in quell'aria terribile e fantastica
che, come in una commedia subdola,
consuma le vite in giochi proibiti.
 
 
Poesia 1a classificata nel concorso "Age bassi" 2000
 
 
La truffa
 
Ai bimbi appena nati
si narra le fiabe più belle,
si fa così come i clown
per strappare un sorriso.
 
Anch'io, venuto al mondo,
sognavo una vita di gioco,
vivevo intorno a me
un tripudio di coccole e carezze.
 
Me lo si ricorda confusamente:
erano ancora gli anni '60,
periodo di grandi illusioni,
tempo di prodigarsi di grandi attenzioni.
 
Perché ho fatto capolino,
nessuno mai m'ha spiegato la verità;
perché son veramente nato
qualcuno dopo forse me lo dirà.
 
Poi spesso l'inquietudine
nella mia vita ho incontrato
convinto d'esser nato strano,
d'esser nato sbagliato.
 
Ho lottato e tentato tutte le vie
ma il destino crudele
mai m'ha aperto un sorriso,
mai m'ha aiutato.
 
Non interrompo la lotta,
ma come in un abisso crudele
mi sento caduto, davanti
all'altrui sguardo mi sento perduto.
 
Ora, immerso oltre il labirinto,
sento la grande truffa:
cerco quel che non ho avuto,
chi non son mai stato...
 
 
A Lilli
 
Non sono più i giorni della speranza
in cui, fratelli uniti nella notte,
scambiavamo un sorriso amico
tenendoci la mano in un mondo di paure:
s'è sciolto, come neve all'ultimo sole,
nell'ebbrezza dell'incantesimo
che abbiamo coltivato,
quel meraviglioso nodo d'affetto
che insieme c'aveva fatto gioire, soffrire, vivere;
s'è sciolto, volato via senza un perché,
nel lento incedere di giorni tristi
passati inutili fra quattro mura
a navigare in balia d'un mare infinito.
 
Ora che mi sento di nuovo vivo
vorrei poterti prendere per mano
e vivere ancora una volta, insieme a te,
il sogno d'una vita nuova
dove l'illusione non distrugga la speranza
ed il nostro cuore batta in un mondo vivo,
liberato dalle catene artificiali
che c'hanno resi prigionieri.
E poi, illuminarmi della luce dei tuoi occhi,
sentire la gioia del tuo sorriso,
vedere la luce dei tuoi capelli corvini
fluttuare nel vento,
ascoltarti mentre viaggi tra i ricordi
ed unire di nuovo
la nostra voglia di combattere
per un futuro dal sapore di libertà.
 
 
LA CASA ANTICA
 
Là, presso la casa antica,
s'ergono maestosi i pini,
s'affossano le stagioni
del tempo che scorre tra le dita.
 
S'inerpicano le ortiche
in un angolo vecchio di lago:
sciamano confusi i ricordi
come una chitarra che non ha accordi...
 
 
VIENE L'ORA
 
Viene l'ora del verdetto,
di quel giudizio
che c'accompagnerà
per tutti i nostri anni.
Viene sempre l'ora
in cui si tirano le somme,
in cui la vita ti si para
di fronte e, pur tremanti
e impauriti, si deve lottare.
È suadente e comodo
quella sorta di limbo
che fedele ci scortava
nel principio dei giorni.
Ma viene poi il tempo
dei tristi presagi,
viene l'ora
in cui si decreta la sconfitta,
si sancisce la vittoria,
comunque si vede
un domani diverso
ed il tempo
annega la sua tirannia
scendendo in un tunnel.
 
Viene l'ora, per tutti viene l'ora...
Per leggere alcune poesie
Per leggere l'opera vincitrice al concorso Age Bassi 2000
Per leggere "Le note della vita" 5° class. al Premio Poeti dell'Adda 2002
Per leggere l'opera 5° classificata al Premio Olympia Montegrotto Terme 2002

Per leggere l'opera 5° classificata al Premio Fonòpoli - Parole in movimento 2001/2002

Per leggere l'opera 6° classificata al Premio Città di Candia Lomellina 2001

Per leggere l'opera 1° classificata al Premio Age Bassi - Castiraga Vidardo 2002

Per leggere la prefazione del libro "L'arcobaleno" e alcune poesie
Per leggere la prefazione del libro "Nel labirinto"
Per leggere alcune poesie del libro "Nel labirinto"
Torna alla Home Page
 
PER COMUNICARE CON L'AUTORE mandare msg a clubaut@club.it
Se l'autore ha una casella Email gliela inoltreremo. Se non ha la casella email te lo comunicheremo e se vuoi potrai spedirgli una lettera indirizzata a «Il Club degli autori, Cas. Post. 68, 20077 MELEGNANO (MI)» contenente una busta con indicato il nome dell'autore con il quale vuoi comunicare e due francobolli per spedizione Prioritaria. Noi scriveremo l'indirizzo e provvederemo a inoltrarla. Non chiederci indirizzi dei soci: per disposizione di legge non possiamo darli.
©2001-2002 Il club degli autori, Marco Galvagni
Per comunicare con il Club degli autori: info@club.it
Se hai un inedito da pubblicare rivolgiti con fiducia a Montedit
 

IL SERVER PIÚ UTILE PER POETI E SCRITTORI ESORDIENTI ED EMERGENTI
Home club | Bandi concorsi (elenco dei mesi) | I Concorsi del Club | Risultati di concorsi |Poeti e scrittori (elenco generale degli autori presenti sul web) | Consigli editoriali | Indice server | Antologia dei Poeti contemporanei | Scrittori | Racconti | Arts club | Photo Club | InternetBookShop |
Agg. 22-11-2002